BLOG ARTICOLO

Incrementi nella sicurezza aeroportuale previsti negli USA

Posted: Jun 01, 2015

Se a breve hai in programma un viaggio negli Stati Uniti, non stupirti se le misure di sicurezza saranno più approfondite rispetto al normale.

Questo incremento di sicurezza previsto non è causato da un cambiamento nei livelli di minaccia e non devi preoccuparti se verrai perquisito o interrogato. Piuttosto, questi sforzi sono dovuti a un’inchiesta da parte del Department of Homeland Security. Il DHS ha recentemente condotto alcuni test sotto copertura in 70 aeroporti in tutto il paese, al fine di garantire che la procedura venga eseguita correttamente ed efficientemente. Un elevato livello di oggetti non autorizzati ha attraversato le barriere di sicurezza senza essere rilevato, motivo per cui sono state introdotte le riforme. Infatti, solo tre di questi aeroporti hanno superato le prove sotto copertura.

Le riforme possono includere il riaddestramento degli uffici di sicurezza e un nuovo test delle apparecchiature di scansione. Naturalmente è possibile che questo comporti per un po’ di tempo un livello apparentemente eccessivo di sicurezza negli aeroporti degli Stati Uniti. Per essere sul sicuro, quando effettui il check-in per il volo di ritorno dagli Stati Uniti, calcola un tempo supplementare all’aeroporto in modo da non fare tutto di fretta!

Nella TSA (Amministrazione per la Sicurezza dei Trasporti) c’è già stato un po’ di riordino per garantire che la sicurezza sia al livello adeguato, tra cui un cambiamento nella gestione. Le misure che saranno prese comprenderanno anche una maggiore quantità di controlli a campione, quindi, ancora una volta, non allarmarti se vieni perquisito in modo approfondito: questo fa parte dei loro sforzi per massimizzare la sicurezza.

Una cosa che puoi fare per garantire un processo senza intoppi negli aeroporti degli Stati Uniti è avere la documentazione e le informazioni di viaggio a portata di mano. Dopo aver ordinato la tua ESTA online, stampala, in modo da poterla facilmente mostrare ai funzionari della sicurezza. Assicurati di aver scritto su un foglio l’indirizzo in cui alloggerai quando passi attraverso i controlli di sicurezza e rispondi a qualsiasi domanda sul viaggio.

In questa fase preparati ad alcune domande strane; mentre la tua ESTA ti garantisce di viaggiare negli Stati Uniti per un periodo massimo di 90 giorni, è il responsabile della sicurezza che prende la decisione finale in merito all’accesso al paese. Pertanto, questo funzionario probabilmente ti porrà alcune domande sullo scopo della tua permanenza negli Stati Uniti. Può sembrare un po’ intimidatorio dover rispondere a così tante domande, ma è meglio rimanere educato e paziente, in quanto ciò renderà l’intero processo molto più facile.

Le misure di sicurezza vengono spesso modificate e riadattate e queste prossime riforme sono solo un ulteriore caso per cercare di massimizzare la sicurezza di tutti i viaggiatori e del Paese stesso. Contribuisci a rendere il processo semplice avendo tutta la documentazione pronta e preventivando tempo a sufficienza per passare attraverso i controlli di sicurezza.