BLOG ARTICOLO

La nuova normalità – Il Coronavirus sta cambiando l’aspetto dei viaggi in crociera

Posted: Jun 29, 2020
US Viaggi in crociera con ESTA

Crociere nel 2020 - Scopri i protocolli del settore delle crociere che saranno in vigore quando si fa tappa negli US

20 GIUGNO 2020 - Restrizioni di viaggio in tutto il mondo e imposizioni di stare a casa negli Stati Uniti sono alcune delle iniziative rapide e delle misure di sicurezza adottate per prevenire la diffusione del coronavirus. Più di 20 porti aerei e marittimi negli Stati Uniti sono ora funzionanti con stazioni di quarantena. Le autorità aeroportuali stanno assumendo un equipaggio medico speciale per lo screening delle persone che viaggiano dall’UE, tra cui Francia, Italia, Germania e Spagna. Con l’arrivo dei passeggeri internazionali, compresi i viaggiatori con approvazione ESTA, i funzionari sanitari decideranno se è sicuro o meno l’ingresso negli Stati Uniti.

Queste restrizioni di viaggio sono in vigore da tre mesi e includono viaggiatori dall’Italia con approvazione ESTA. Il COVID-19, una malattia virulenta causata dal nuovo coronavirus 2019, è ancora presente negli Stati Uniti e in molti paesi europei. Tuttavia, la buona notizia è che le istruzioni e gli sforzi di mitigazione per proteggere gli italiani dalla diffusione del virus sono stati utili. Sebbene non possiamo prevedere il prossimo futuro, compresi i viaggi internazionali in America, è un grande segno che l’Italia sta revocando i divieti, rimuovendo un blocco e gli Stati Uniti stanno gradualmente aprendo le loro attività chiuse, e presto probabilmente i confini.

Ciò significa che se si è idonei per il Programma di esenzione da visto (VWP), è possibile inviare la domanda ESTA per viaggiare una volta revocate le restrizioni. Sebbene il viaggio dall’UE agli Stati Uniti sia ancora molto limitato a causa della pandemia, l’autorizzazione ESTA è valida per due anni di viaggio senza visto.

La migliore notizia è che le restrizioni all’ingresso per i viaggiatori, inclusi i viaggiatori ESTA VWP dall’Italia e dall’Unione Europea, sono temporanee. Gli italiani possono aspettarsi di viaggiare negli Stati Uniti nella prossima stagione con il loro Programma di esenzione da visto con nuove regole e condizioni di viaggio.

Quindi, se hai l’approvazione ESTA, continua a leggere per conoscere i cambiamenti in arrivo nel viaggio aereo e nel viaggio in crociera in risposta al coronavirus.

 

Viaggiare in crociera - nuovi protocolli quando le navi da crociera riprendono a navigare

Dal marzo 2020 le navi da crociera con sede negli Stati Uniti sono state soggette a un ordine “Non navigare” imposto dal direttore dei Centri US per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), Robert R. Redfield, il 14 marzo a causa del fatto “che il viaggio delle navi da crociera potrebbe continuare a introdurre, trasmettere o diffondere il COVID-19”. L’industria crocieristica statunitense ha risposto prontamente e sta lavorando alla definizione di protocolli per ridurre al minimo il potenziale di diffusione sulle navi. Quando le navi riprenderanno a navigare, alcune già nel settembre 2020, i passeggeri vedranno i cambiamenti.

A bordo delle crociere, gli alloggi ravvicinati e le navi strette hanno possibilità relativamente più alte di diffusione del virus rispetto ai luoghi in cui le persone possono allontanarsi socialmente più facilmente. L’industria statunitense delle crociere sta lavorando con aziende come Carnival Cruises e Royal Caribbean per attuare misure di sicurezza obbligatorie e rendere sicuri i viaggi in crociera per i passeggeri.

Nel frattempo, l’industria delle crociere sta facendo del suo meglio per comunicare con i viaggiatori durante questa fase di restrizione. Per le persone che hanno prenotato in anticipo e viaggiano negli US nell’ambito del programma ESTA VWP o di un normale programma di visti, le compagnie di crociera inviano informazioni importanti via e-mail per aiutare le persone a gestire le loro prenotazioni di viaggio.

Non solo, ma stanno anche pubblicando campagne pubblicitarie sulle misure di sicurezza adottate dalle navi per rendere le condizioni di viaggio più sicure per le persone. Secondo la Carnival Cruise Line, tutte le loro navi sono pronte a salpare. La compagnia non sta rimborsando le crociere estive prenotate in questo momento. Piuttosto, sta invitando i viaggiatori a riprenotare per le date future.

Le misure per la sicurezza sono ora in fase di attuazione. La Carnival Cruise Line, ad esempio, ha installato postazioni di igienizzazione delle mani su tutte le navi per incoraggiare l’equipaggio e gli ospiti a lavarsi e disinfettarsi le mani frequentemente.

 

La nuova normalità per i viaggi dall’Europa agli Stati Uniti.

Come accennato in precedenza, il governo US ha vietato i viaggi non essenziali tramite voli e navi. L’industria dei viaggi, comprese le compagnie di crociera, ha effettuato una serie di aggiornamenti e miglioramenti non solo per salvare la propria reputazione o riprendere i servizi, ma anche per rendere i viaggi sicuri per le persone. Non c’è dubbio che ha cambiato le norme relative alle crociere.

Secondo Stewart Chiron (@CruiseGuy), considerato un esperto analista del settore delle crociere, le crociere dovranno subire numerosi cambiamenti di massa prima di ottenere il permesso di riprendere i servizi. Le compagnie di crociera hanno già iniziato ad attuare alcune di queste modifiche. Stanno implementando severi protocolli medici e standard di protocollo (SOP) per proteggere i viaggiatori e l’equipaggio. Secondo le ultime notizie dal sito di prenotazione Cruise Compete, è probabile che le operazioni significative delle crociere negli Stati Uniti riprendano entro il prossimo anno. Nel frattempo, l’ordine di divieto alla navigazione imposto dal CDC scade il 24 luglio.

Tuttavia, questa settimana, il 20 giugno, è stato annunciato dalla Cruise Lines International Association che le compagnie di crociera sospenderanno la navigazione dai porti (US) fino al 15 settembre. L’annuncio ha in parte informato che, “a causa della situazione in atto all’interno degli U.S. relativa al COVID-19, le compagnie di crociera membri CLIA hanno deciso di estendere volontariamente il periodo di sospensione delle operazioni per i passeggeri”.

Pertanto, in 3 brevi mesi, quando le navi lasceranno il porto con passeggeri nazionali e internazionali, sarà sotto i protocolli di una “nuova normalità” per la salute e la sicurezza legate al coronavirus.

 

Nuovi protocolli di sicurezza di crociera previsti

•    Salute dei viaggiatori: tutti i passeggeri devono fornire documenti "idonei al viaggio" alle autorità portuali dei terminal crociere della Florida o di New York e oltre.

•    Tutti i passeggeri dovranno seguire i protocolli di pulizia delle superfici come strategia di prima linea.

•    I passeggeri devono passare attraverso una porta di sanificazione prima e dopo l’imbarco sulla nave per seguire i protocolli di igiene.

•    Uso di porte automatiche per entrare e uscire per evitare di toccarle.

•    Utilizzare il buffet self-service per evitare l’interazione con il servizio al tavolo.

•    Le attività ricreative delle navi da crociera, compresi spettacoli dal vivo e sale da pranzo, potranno accogliere un numero limitato di ospiti per ciascuna volta.

•    Sono probabili metodi di pagamento senza contatto. Dopo ogni utilizzo, i terminali dei dati verranno puliti per ridurre i patogeni che possono essere trasmessi al loro tocco.

È certo che protocolli aggiuntivi saranno implementati finché le navi saranno pronte per la navigazione nel mese di settembre 2020.

 

_________________________________________________________

 

 

Modifiche al programma VWP per i cittadini italiani

Se sei cittadino di un paese membro del Programma di esenzione da visto (VWP), viaggiare negli US con il Sistema elettronico di autorizzazione di viaggio (ESTA) è un gioco da ragazzi. Con l’autorizzazione ESTA, non è necessario richiedere il visto per viaggiare negli Stati Uniti. Ciò facilita i viaggiatori che intendono rimanere in America per un periodo massimo di 90 giorni per ogni visita. Offre un’eccellente opportunità per i viaggiatori di rinunciare a tutte le spese e le seccature di richiedere un visto tradizionale per recarsi negli Stati Uniti.

Inoltre, vantaggi quali entrate multiple, richiesta tramite dispositivi mobili o desktop online, validità di due anni e una rapida procedura di domanda sono ciò che rende l’ESTA il programma ideale per visitare gli Stati Uniti, senza visto.

Tuttavia, a causa delle restrizioni statunitensi ai viaggi dall’Italia o dall’UE, i voli verso gli Stati Uniti sono temporaneamente sospesi. Tuttavia, ciò non significa che i cittadini dell’UE non dovrebbero richiedere la loro approvazione ESTA. La riapertura delle aziende degli Stati Uniti stato dopo stato è un segnale positivo che il divieto di ingresso in America verrà presto revocato.

I cittadini italiani possono richiedere l’ESTA qui. Gli US richiedono l’autorizzazione ESTA prima di salire sulla nave o sull’aereo diretto negli Stati Uniti. È necessario richiedere l’ESTA almeno 72 ore prima della partenza. Inoltre, è necessario disporre di un passaporto elettronico valido non scaduto per la propria domanda ESTA.

 

L’autorizzazione ESTA è valida 2 anni

Seguire le ultime notizie di viaggio non è mai stato così facile. Aggiungi ai preferiti il nostro blog. Le restrizioni di viaggio relative al COVID-19 sono solo temporanee, quindi perché non conoscere la tua idoneità ESTA? O per di più, visita la nostra guida ESTA completa.