BLOG ARTICOLO

Goditi gli USA in autunno con il Programma di esenzione da visto

Posted: Oct 08, 2018
ESTA-viaggiare


La stagione delle vacanze è lungi dall’essere conclusa. Grazie al Programma di esenzione da visto, non appena hai la tua ESTA, sei a un passo dal vivere ciò che l’autunno ha da offrire negli Stati Uniti...

Mentre salutiamo l’estate, molti viaggiatori si recano negli Stati Uniti, dove un fenomeno chiamato Indian Summer si svolge regolarmente da fine settembre a metà ottobre ed è molto ben accolto.

Il termine Indian Summer si applica ai periodi in cui, dopo l’equinozio d’autunno, arriva un tempo insolitamente caldo e temperato. La gente si ritrova spesso in pantaloncini e maglietta in mezzo al mare di foglie rosse e gialle che l’autunno porta in modo portentoso per annunciare il cambio delle stagioni.

A volte, specialmente negli Stati Uniti, quando si verifica un periodo più caldo dopo che l’autunno è tecnicamente iniziato, si parla di “Indian Summer”, un nome bizzarro dato al fenomeno meteorologico. Alcuni si chiedono da dove viene la frase. Il Met Office Meteorological Glossary è stato pubblicato per la prima volta nel 1916 e ha descritto Indian Summer come “un clima caldo e calmo che si verifica in autunno, specialmente in ottobre e novembre”.

Potremmo non sapere mai da dove viene la frase, in quanto chiaramente non ha nulla a che fare con l’India. Nel corso degli anni, alcuni scrittori hanno suggerito che la frase potrebbe in origine avere a che fare con condizioni climatiche favorevoli che avrebbero permesso ai nativi americani di continuare la loro stagione di caccia oltre il normale periodo.

Anche se forse non conosciamo l’origine esatta della frase, è chiaro che è stata usata per la prima volta negli Stati Uniti orientali, zona famosa per il suo meraviglioso cambiamento delle stagioni come nelle foglie degli alberi di acero. La prima volta che vediamo la frase apparire in forma scritta è in una lettera scritta da un francese di nome John de Crevecoeur nel 1778. Descrivendo il Mohawk afferma “A volte la pioggia è seguita da un intervallo calmo e caldo chiamato Indian Summer.”

Nel Regno Unito il termine non viene utilizzato fino all’inizio del XIX secolo, quando effettivamente acquisisce un uso diffuso. Il caldo clima autunnale era talvolta noto come “estate di San Martino”, che era un termine regolarmente usato in Europa per descrivere il clima caldo intorno all’11 novembre (il giorno di San Martino).

Sebbene questa espressione si riferisca ad un momento specifico dell’anno, in realtà non ci sono evidenze statistiche secondo cui queste variazioni di temperatura si verificano più frequentemente durante questo periodo dell’anno. Detto questo, la possibilità di potersi godere gli ultimi momenti della stagione calda è ampiamente accettata come una lieta ricorrenza.

Dove dovresti andare negli Stati Uniti per goderti questo bellissimo fenomeno? Il New England è davvero il posto più notevole per scoprire cosa significa Indian Summer, ma scegliere il posto migliore è difficile, perché ci sono così tante città meravigliose. Un luogo che ti lascerà senza fiato sono le White Mountains del New Hampshire, note per le vistose foglie rosse d’acero e tutti i dolci fatti con il delizioso sciroppo d’acero.

Se ti piacerebbe vivere New York e scoprire delle piante al di fuori della città, le Catskill Mountains sono un luogo perfetto per la pesca quasi tutto l’anno. Se non sei un pescatore, ci sono molte altre opzioni per uscire dalla città e integrarsi con la natura, come fare una bella camminata o anche meditare (ci sono tre monasteri – due tibetani e uno Zen) in questa piccola gemma colorata e non sfruttata a breve distanza dalla giungla di cemento.

Hai mai sentito parlare di Cape Cod? Se no, sei pronto per una sorpresa. Le Regioni di Cape Cod sono costituite da Cape Cod e dalle isole di Martha’s Vineyard. Per gli amanti del vino, questo è un bel posto per assaggiare qualcosa di nuovo. Nonostante il nome, Martha’s Vineyard produce pochissimo vino, ma quello che produce di sicuro ti lascerà impressionato.

Anche Nantucket è una regione di Cape Cod che non ti lascerà indifferente. Se ti piace il golf, c’è un vero e proprio evento di golf dell’Indian Summer che si svolge a Cape Cod ogni anno, quest’anno dal 27 al 30 settembre. Le bellissime spiagge con dune ondeggianti sono degne di nota e il pesce di fama internazionale, insieme alle altre prelibatezze come i gelati artigianali, lo rendono uno dei posti più romantici al mondo da visitare. Per quelli di voi che cercano un po’ più di azione, a Cape Cod ci sono un’infinità di attività acquatiche a cui partecipare, che garantiranno che il vostro viaggio sia arricchito da una piccola avventura.

Tuttavia, se sei in cerca di pace, allora Nantucket è il posto che fa per te. Le spiagge sono sempre perfettamente pulite e per i fotografi dilettanti i fari sembrano usciti da una cartolina. Non avrai nemmeno bisogno di un’auto, cosa mai vista nella maggior parte degli Stati Uniti. Puoi arrivare a Nantucket prendendo il traghetto e poi noleggiando una bicicletta con cui spostarti: non è necessario lasciare molta impronta di CO2 durante questo viaggio. E se sei un amante del vino, Nantucket produce vini davvero interessanti e ospita anche il famoso Nantucket Wine Festival. Tuttavia, dobbiamo sottolineare che purtroppo non è consentito campeggiare su quest’isola.

A proposito di campeggio, sei un glamper? Per chi non lo sa, il glamping è come il campeggio ma con un po ‘più di glamour. Gli Stati Uniti sono senza dubbio i pionieri del glamping, dove la natura incontaminata è in grado di riconciliarsi con i moderni stili di vita. Per quelli di voi che hanno difficoltà a rinunciare ai comfort moderni ma vorrebbe ancora provare le parti più remote e non dipinte del mondo, il glamping offre l’occasione perfetta per questo. Un’estate indiana è probabilmente il periodo migliore dell’anno per andare a glamping.

Se dovessimo suggerire un posto negli Stati Uniti per fare in modo che la tua estate indiana glamping (e sicuramente dovresti almeno una volta nella vita), non possiamo pensare a una destinazione migliore della California. Le ventose scogliere a picco sul Pacifico, i prati di fiori selvatici all’interno dei parchi nazionali iconici che hai visto solo sulle riviste; questi sono alcuni degli innumerevoli posti che la California ha da offrire in termini di glamping. Infatti, hanno persino un parco safari a San Diego, dove puoi fare i bagagli e dormire per un pigiama party! Gli svaghi nel parco includono una miriade di attività del campo che sicuramente soddisferanno tutti nel tuo gruppo, così come una visita al di fuori delle vite selvagge degli animali. Per quelli di voi che cercano una piccola azione, ci sono anche passeggiate guidate e un programma di falò. Non preoccuparti, la cena, uno spuntino serale e la colazione sono tutti inclusi nel pacchetto.

Per la maggior parte dei luoghi glamping, di solito sono incluse tutte le semplici necessità, come letti e pasti, anche se alcuni siti potrebbero chiederti di portare il tuo sacco a pelo e il tuo cuscino. Inoltre, la California è così vasta e diversificata che puoi assolutamente trasformare questo viaggio in uno più lungo, combinando la natura con le luci della città di Los Angeles.

Il modo più semplice per raggiungere gli Stati Uniti, soprattutto se si utilizzano le offerte dell’ultimo minuto che si trovano spesso in questo periodo dell’anno, è ottenere un ESTA anziché un visto più ingombrante. L’ESTA è il sistema elettronico per l’autorizzazione al viaggio, che consente di visitare gli Stati Uniti per un massimo di 90 giorni alla volta senza dover ottenere un visto USA tradizionale. L’intero processo di candidatura può essere fatto online, rendendo la vita molto più semplice rinunciando alla necessità di ottenere un appuntamento ufficiale presso un’ambasciata o un consolato degli Stati Uniti per ottenere un visto. Dopo aver risposto online alle domande ESTA, riceverai lo stato di approvazione all’indirizzo e-mail indicato nelle 24 ore successive. Oltre a rendere il processo di applicazione molto più semplice e più accomodante per i nostri impegni, il costo di un ESTA è sostanzialmente inferiore a quello di un visto USA.

Ricorda che l’ESTA degli Stati Uniti dura per due anni o fino alla scadenza del tuo passaporto (a seconda del caso che si verifica per primo). Una volta che la domanda è stata approvata, ti sarà permesso di recarti negli Stati Uniti principalmente come turista o per lavoro, sebbene ci siano alcuni altri scopi di viaggio eccezionali come studi a breve termine, viaggi di transito o procedure mediche. Durante la validità biennale del tuo ESTA, puoi recarti negli Stati Uniti con la frequenza che desideri nell’ambito del Programma di esenzione da visto, ma solo per un massimo di 90 giorni durante un singolo viaggio. Tutto sommato, l’ESTA rende i viaggi in America molto più accessibili durante questo bellissimo periodo dell’anno.