BLOG ARTICOLO

Rilassarsi in volo verso gli USA

Posted: Jun 01, 2015

Viaggiare verso mete lontane è un sogno che condividiamo in molti ma spesso raggiungere questi luoghi significa affrontare lunghe ore di viaggio in aereo che potrebbero trasformarsi in momenti interminabili e stancanti, nonché diventare un incubo per chi ha paura di volare.

Raggiungere gli Stati Uniti dall’Europa comporta molte ore a bordo di un aereo, ma con i consigli che seguiranno il viaggio “volerà via” in un battibaleno, permettendovi di arrivare a destinazione riposati e pronti a vivere una splendida avventura!

Dopo aver stabilito la vostra destinazione, preparato il passaporto e richiesto l’autorizzazione ESTA (necessaria per un viaggio negli USA), cominciate con lo scegliere un posto “strategico” sull’aereo. Questo può essere fatto in fase di prenotazione (se la compagnia aerea lo consente), o di check-in direttamente all’aeroporto.

Ricordatevi che:

  • i posti lungo-corridoio sono quelli in cui si ricevono più urti, sia dalle hostess in giro con i carrelli, sia dagli altri passeggeri;
  • l’ultima fila sarebbe da evitare perché è impossibile reclinare i sedili;
  • sarebbe meglio optare per i primi posti, quelli più vicini ai portelloni: davanti a voi non ci sarà nessuno, e potrete così distendervi e allungare le gambe;
  • scegliere il posto-finestrino potrebbe risultare una scelta conveniente per tre ragioni: vi potrete rilassare e godervi il paesaggio (se si viaggia di giorno); non sarete costretti ad alzarvi ogni volta che il vostro vicino deve andare in bagno; infine potrete poggiare la testa lateralmente alla parete e prendere sonno più facilmente.

A questo proposito vi segnaliamo un utile sito: SeatGuru possiede un database di numerosi aeromobili utilizzati dalle compagnie aeree, con mappa dei posti e loro numeri, consiglia i posti migliori e più comodi (in verde), e segnala quelli peggiori (in giallo e rosso) con relativi commenti: vicinanza al bagno, sedili poco reclinabili, finestrino non allineato o poco spazio per le gambe. Per sapere quale aereo utilizza la compagnia aerea per il vostro volo, vi basterà indicare il numero del volo e SeatGuru visualizzerà la disposizione dei posti su quell’aereo consigliando quale scegliere.

Adesso passiamo all’abbigliamento: vestire in modo adeguato durante il volo è un’accortezza non di poco conto! Vestitevi il più comodamente possibile. Evitate abiti attillati e stretti in vita. Inoltre, vestitevi a strati, in modo da potervi spogliare o rivestire in caso di caldo o freddo: si sa che sugli aerei le temperature spesso sono insopportabili! Tenete a portata di mano una felpa ed una sciarpetta per proteggere la gola.

Non dimenticatevi dei vostri piedi! Sono la parte che tende a gonfiare di più dopo tante ore di inattività… toglietevi le scarpe (ovviamente premunendovi contro il cattivo odore che non sarebbe certamente gradito ai vostri compagni di volo!)e munitevi di calzettoni, così potrete rilassare le dita dei piedi attivando la circolazione. In ogni caso, di tanto in tanto, fate due passi lungo il corridoio dell’aereo per sgonfiare le gambe costrette da tante ore di volo.

Ricordatevi di posizionare per bene il bagaglio a mano in modo da avere per voi il maggiore spazio possibile. Tenete solo lo stretto necessario, quello di cui avrete bisogno durante la tratta: occhiali, libro, medicine ecc..  in modo da non dovervi alzare di continuo per riprenderli dal bagaglio. Assicuratevi che le vostre gambe abbiano lo spazio necessario, non tenete bagagli in mezzo a loro: all'inizio potrebbero non darvi fastidio, ma a lungo andare ne sentirete l'ingombro.

Quando si vuole dormire in condizioni difficili, in posizione seduta e in spazi ristretti (le compagnie low-cost spesso offrono solo questa tipologia di posti), potrebbe risultare utile e comodo l’ausilio di un cuscino cervicale e di un kit da riposo, che comprende mascherina e tappi per le orecchie. Il consiglio però è di premunirvi da casa perché sempre più compagnie non forniscono più kit del genere.

Durante il volo evitate di bere caffè o the: farete un favore sia al vostro palato, poiché queste bevande a bordo sono più simili ad acqua sporca che ad altro, sia perché eviterete di eccitarvi ulteriormente, se il vostro obiettivo è quello di riposare. Via libera invece a bevande o sostanze naturali rilassanti: come camomilla, valeriana o simili. Evitate anche i sonniferi o sedativi che più che rilassarvi rischierebbero di rintontirvi e perdere la soglia di attenzione in una eventuale situazione d’emergenza.

Infine, per molti, un metodo infallibile per riposare bene a bordo di un aereo è saltare una notte di sonno o dormire il meno possibile prima della partenza. In questo modo, infatti, arriveremo al momento del decollo stanchi e bisognosi di sonno e non faremo in tempo ad accorgerci d'aver preso quota che staremo tra le braccia di Morfeo!

Buon riposo e buon viaggio!