BLOG ARTICOLO

Ripresa dei viaggi aerei tra gli USA e Cuba

Posted: Jul 01, 2015

Il 20 luglio, Washington DC e Havana apriranno le ambasciate e ripristineranno le piene relazioni diplomatiche tra gli Stati Uniti e Cuba. Di conseguenza, saranno ripristinate le rotte aeree e marittime tra i due paesi.

Dal 1961 le relazioni tra i due paesi sono turbolente e le loro missioni diplomatiche hanno dovuto essere condotte sotto la tutela giuridica della Svizzera. Da quando i legami sono stati interrotti 54 anni fa, dopo che gli Stati Uniti hanno imposto un embargo commerciale contro Cuba, è stato notoriamente difficile per i cubani visitare gli Stati Uniti e viceversa.

Tuttavia, sembra che quest’era si stia avvicinando alla fine. Barack Obama e Raul Castro, che dopo decenni ha tenuto il primo incontro formale tra i paesi, hanno accettato di aprire ambasciate e continuare rotte aeree e marittime tra i due territori. Naturalmente, a causa della distanza geografica minima tra i due paesi, gli unici modi alternativi per andare da uno stato all'altro sono state particolarmente scomode dal momento in cui i rapporti si sono interrotti: i cittadini statunitensi spesso hanno volato verso nord, nel Canada, per poter prendere un volo di collegamento.

Quindi queste circostanze sollevano la domanda: quanto sarà facile adesso per i cubani viaggiare negli Stati Uniti? L’isola potrebbe entrare a far parte di una lista privilegiata dei paesi che fanno parte del programma di esenzione da visto? L’Italia è in questa lista, pertanto i suoi cittadini possono recarsi negli Stati Uniti per un massimo di 90 giorni ogni volta, senza la necessità di un visto, al contrario: essi richiedono online un’ESTA (sistema elettronico di autorizzazione al viaggio) e ottengono l’approvazione al viaggio entro 24 ore.

Attualmente, l'unico altro paese dell'America Latina a beneficiare dell’ESTA, come parte del programma di esenzione da visto, è il Cile, quindi sarebbe alquanto sorprendente se a Cuba venissero concessi gli stessi privilegi immediatamente. Detto questo, il presidente Obama sembra in questo momento particolarmente favorevole a formare e rafforzare una relazione con il suo vicino meridionale, quindi l’ingresso nei paesi ESTA non è fuori questione.

Per il momento il mondo continuerà ad osservare da vicino come questa potenziale amicizia diplomatica si evolverà. Fortunatamente l’Italia e gli Stati Uniti sono vicini come sempre e gli italiani possono recarsi negli Stati Uniti per turismo o affari semplicemente con un’ESTA e un passaporto valido. Per richiedere ESTA online, è sufficiente compilare online il modulo in questa pagina ed essere informati sull’approvazione entro 24 ore.